Collezione di arti sacre

La collezione di arte sacra di Dignano non ha rivali in Istria. Rappresenta un riassunto del genio artistico che si è manifestato in queste aree, l’amore per il bello e la devozione della popolazione locale, nonché uno sguardo alla vita e agli eventi dei secoli passati.

La collezione contiene un totale di 730 opere e oggetti che coprono il periodo dal V al XIX secolo. Nella prima sala ci sono oggetti di basiliche paleocristiane. Nella sala accanto si trova una collezione particolarmente preziosa di reliquiari in vetro di Murano, metalli e legni preziosi (13° -16° secolo), di cui si distingue soprattutto quello che conserva la spina della corona di Cristo, con le sofisticate miniature degli apostoli e il reliquiario di San Simone il profeta con un pezzo di stoffa in cui era avvolto il Bambino.

C’è anche il capolavoro della pittura del XIV secolo, il trittico di Paolo Veneziano. Sulla copertina del sarcofago dove si conservava il corpo di S. Leone Bembo, il pittore ha mostrato la figura e le scene della vita del santo. Il corpo di Leone Bembo è stato completamente conservato anche 100 anni dopo la sua morte. Nella terza e quarta sala ci sono reliquie, statue in legno, retablo dorato del XVII secolo., sofisticati ricami su tessuti sontuosi di accessori liturgici.

Sul piano dove visse e lavorò Gaetano Gresler (si è trasferito a Dignano nel 1818), c’è una cassa di vetro, dove sono conservati molti oggetti interessanti e belli: pizzi, gioielli, disegni di vecchi stemmi di Dignano, dipinti e bandiere, libri antichi e rari come “Summa theologiae” di San Tommaso d’Aquino (1586) e “Summa S. Antonini” (1571), e il più antico libro conservato stampato a Norimberga nel 1509. Particolarmente importanti sono i registri delle nascite, decessi e matrimoni a Dignano, che iniziarono a tenersi nel 1559.

Parrocchia di Dignano

Telefono: +385 52 511 420

Posizione del museo

Il museo si trova all'interno della chiesa parrocchiale di San Biagio

POSIZIONE

Indirizzo: 52215 Vodnjan