durata: 7-8 ore luogo: Chiesa di Santa Fosca

Celebrazione della festa di Santa Fosca

Santa Fosca fu una ragazza che visse in una ricca famiglia nobile romana in tempi di persecuzione dei cristiani. A undici o dodici anni decise di vivere secondo i principi di Cristo, quindi fu battezzata. Suo padre la rinunciò pubblicamente e, a causa della sua fede in Cristo, fu lasciata in balia dei carnefici. Morì all’età di 15 anni. 

Santa Fosca è la patrona per il mal di testa, artrite, reumatismi, depressione e dei giovani.

Tradizionalmente, la prima domenica dopo il 13/02 (la festa di Santa Fosca) ogni anno si tiene il pellegrinaggio alla località dove oggi si trova la chiesa di Santa Fosca. Una parte dei pellegrini parte a piedi dalla chiesa parrocchiale di San Biagio alla chiesa di Santa Fosca a Valmadorso. La Santa Messa si tiene all’aperto alle 11:30.

PANORAMICA DI PELLEGRINAGGIO

Per tutti i pellegrini che andranno a piedi fino alla chiesa di S. Fosca, un incontro è di fronte alla chiesa parrocchiale di S. Biagio a Dignano alle 9:30. La passeggiata è lunga 8 km fino alla chiesa di S. Fosca.

La Santa Messa si tiene all’aperto alle 11:30 nella chiesa di Santa Fosca. Dopo la messa segue la benedizione dei veicoli, degli oggetti religiosi e la visita alle reliquie di Santa Fosca. Alla fine c’è il picnic tradizionale.

Dopo la Santa Messa e le Benedizioni, i pellegrini rimangono nei prati  intorno alla chiesa fino al tramonto. Tradizionalmente, viene servita la frittata con le salsicce caserecce.

LUOGO della messa

Chiesa di S. Fosca, Dignano

Comments are closed.